E’ nata in un viaggio, nell’estate del 1998, l’idea di questa corsa giunta alla sua diciottesima edizione. In una Buenos Aires piovosa e invernale un giornalista italiano, Valerio Piccioni della Gazzetta dello Sport entra in una libreria di Calle Corrientes, la via dei libri, dei teatri e dei caffè. E, tornando a Roma, la storia di Miguel Benaco Sanchez, giovane poeta e podista argentino tra i migliori della sua generazione,desaparecido ed ucciso nel 1978 diventa una corsa che ogni anno coinvolge migliaia di atleti adulti e giovanissimi.

Con partenza dal Piazzale della Farnesina ed arrivo all Stadio Olimpico, la corsa di Miguel avrà tre percorsi: 10 km competitiva, 10 km non competitiva e la 3 km Strantirazzismo, con partenza dal Ponte della Musica. E ci saremo anche noi, in tutti i pacchi gara e ad attendere all’arrivo tutti i partecipanti per un gustosissimo brindisi!